Sassotondo, un nuovo riconoscimento, la Corona Vinibuoni d’Italia per il San Lorenzo 2014

SassotondoLo scorso mese di agosto il San Lorenzo – ciliegiolo 2014 è stato “incoronato” dalla guida del Touring Club Vinibuoni d’Italia 2018 durante le finali svoltesi a Buttrio in Friuli Venezia Giulia. 
L’etichetta dell’azienda Sassotondo, un ciliegiolo in purezza DOC Maremma Toscana, ha ricevuto appunto la corona insieme ad altre eccellenze della vitivinicoltura autoctona italiana; la corona “Vinibuoni d’Italia” è attribuita a quei vini che meglio interpretano la tipologia per le qualità organolettiche espresse, per la corrispondenza al vitigno e per l’affinità con le condizioni pedoclimatiche in cui nascono i vitigni da cui vengono prodotti. La scelta di promuovere i vini da vitigni autoctoni da sempre è stata perseguita da Vinibuoni d’Italia, poiché un vino di territorio offre profumi e sapori inimitabili ed è il testimone prezioso dell’identità e della cultura di quel luogo.
I vini che i coordinatori di Vinibuoni d’Italia hanno premiato con la Corona e con la Golden star rappresentano il meglio di quanto la storia enologica italiana ha trasmesso in termini di unicità e di diversità degli ambienti e dei paesaggi, offrendo a chi ama il vino l’opportunità di esplorare caratteristiche di territori e di vitigni mai uguali. Partendo da queste considerazioni i coordinatori di Vinibuoni d’Italia, una guida che rappresenta una pietra miliare nella riscoperta dei vitigni autoctoni, hanno portano in finale vini prodotti da vitigni italiani meno conosciuti e a rischio di estinzione, un’operazione che premia il gusto e che nel contempo tutela il patrimonio viticolo nazionale.
I vini arrivati alla selezione finale per l’edizione 2018 sono stati 672 e di questi hanno raggiunto la Corona, il massimo riconoscimento della guida, 415 vini.  A votarli 21 coordinatori regionali della guida suddivisi in 3 commissioni di sette delegati. Per passare a corona i vini hanno dovuto aggiudicarsi l’indice di gradimento di almeno 5 commissari. La Golden Star, che rappresenta comunque un alto riconoscimento, è andata ai restanti 257 vini. Sul totale dei vini degustati, ovvero poco meno di 26 mila, i vini portati a finale sono frutto di estremo rigore e rappresentano approssimativamente il 2,5%. Da non sottovalutare il voto delle commissioni del pubblico che hanno votato parallelamente a quelle ufficiali della guida. L’evento “Oggi le corone le decido io” è stato ideato cinque anni fa, perché Vinibuoni d’Italia ha ritenuto stimolante mettere a confronto i giudizi attribuiti dalla guida con quelli dei wine lovers, dei giornalisti di settore, degli operatori e dei sommelier che si sono iscritti per partecipare all’evento. Un’operazione unica in Italia che caratterizza anche sotto questo aspetto la diversità della guida Vinibuoni d’Italia, che in questo modo esprime l’indice di gradimento del pubblico aprendo una dialettica costruttiva con il consumatore finale.

Simply Pitigliano
La Mandragola
Poggio al Tufo
Palestra Lifestyle Pitigliano
Parafarmacia
Podere Bello
Terre del tufo
Distributore Agip Dondolini
Brando Racing
Le chicche del borgo
Locanda del Pozzo Antico
Maremmama'
Lombardelli Arredamenti
Bar Il Golosone
Pelletteria Grifoni
Unipol Sai Assicurazioni
Tisi Fotografia
Guide turistiche-ambientali Sorano