Pitigliano presenta “Costellazioni” la nuova stagione teatrale

CONFERENZA STAMPA stagione teatrale Pit 2022-11-15 at 13.33.05

Il Comune di Pitigliano ha presentato il programma della stagione teatrale 2022-2023: 5 spettacoli da dicembre ad aprile, al Teatro Salvini, per offrire momenti di svago e di riflessione. Il primo appuntamento è il 4 dicembre con Ascanio Celestini, nello spettacolo “Museo Pasolini”. La vendita degli abbonamenti inizia da mercoledì 16 novembre.

La stagione teatrale è promossa dal Comune con la collaborazione del Centro culturale Fortezza Orsini. Il cartellone degli spettacoli è curato da Ad Arte Spettacoli di Lorenzo Luzzetti e Federico Babini.

“Dopo il successo della stagione teatrale passata, – afferma Irene Lauretti, assessore comunale alla Cultura – registrato sia in termini di partecipazione che di apprezzamento, il Comune di Pitigliano, di nuovo con la collaborazione di Ad Arte Spettacoli, presenta un cartellone di ampio respiro e di grande qualità, con spettacoli pluripremiati. Da parte nostra rinnoviamo l’impegno per la valorizzazione del teatro comunale Salvini attraverso una proposta culturale che ci auguriamo anche quest’anno possa essere gradita non solo al nostro pubblico affezionato di abbonati ma anche ai potenziali spettatori, giovani e meno giovani, che potrebbero avvicinarsi al teatro.”

Anche quest’anno, tutte le date saranno affiancate dall’iniziativa “Metti una sera a teatro”: nel foyer del teatro Salvini artisti locali esporranno le loro opere d’arte: il 4 dicembre espone Mauro Scalampa; il 19 gennaio Adrian Pio; il 25 febbraio Magazzino Giustacori;12 marzo Daniela Gallozzi; 1° aprile Fabrizio Corsi.

Il Comune ringrazia gli sponsor Cantina Cooperativa di Pitigliano e Panificio Celata che omaggeranno gli artisti delle compagnie teatrali con i loro prodotti.

Ma ecco il cartellone:

Domenica 4 dicembre 2022 ore 18.00, “MUSEO PASOLINI” di e con Ascanio Celestini, regia di Ascanio Celestini, voci Grazia Napoletano e Luigi Celidonio, musiche Gianluca Casadei, suono Andrea Pesce, produzione Mismaonda, Fabbrica e Teatro Carcano.

Le 5 funzioni di un museo sono: ricerca, acquisizione, conservazione, comunicazione, esposizione. Come potrebbe essere un museo Pasolini? Come dice Vincenzo Cerami: “Se noi prendiamo tutta l’opera di Pier Paolo Pasolini dalla prima poesia che scrisse quando aveva 7 anni fino al film Salò, noi avremo il ritratto della storia italiana dalla fine degli anni del fascismo fino alla metà degni anni ’70. Pasolini ci ha raccontato cosa è successo nel nostro paese in tutti questi anni”.

Giovedì 19 gennaio 2023, ore 21.00, “APOCALISSE TASCABILE” di e con Niccolò Fettarappa Sandri, Lorenzo Guerrieri, ideazione, scrittura e regia Niccolò Fettarappa Sandri, produzione Sardegna Teatro. Premio In-BOX 2021, premio della Critica Nolo Fringe 2021, Italia dei Visionari 2021, premio delle Giurie Unite Direction Under 30 / 2020

Senza nessun preavviso, Dio compare in un supermercato in periferia di Roma e vi annuncia la fine del mondo. Ad ascoltarlo c’è ben poca gente, a prenderlo sul serio c’è solo un giovanotto amorfo e sfibrato, da allora fatalmente destinato ad essere il profeta della fine dei tempi. Accompagnato da uno svogliato angelo dell’Apocalisse, i due apostoli si fanno strada nell’abisso peccaminoso della città, per annunciare agli abitanti la loro imminente fine, portando sulla scena la rabbia di una generazione esclusa, così giovane e già così defunta.

Sabato 25 febbraio 2023, ore 21.00, “IL MERCANTE DI LUCE, dall’omonimo romanzo di Roberto Vecchioni con Ettore Bassi, adattamento e regìa Ivana Ferri, musiche originali eseguite dal vivo di Massimo Germini, voce fuori scena Patrizia Pozzi, citazioni musicali Roberto Vecchioni, W.A. Mozart, produzione Tangram Teatro.

Ettore Bassi è un Don Chisciotte che non ha mai smesso di combattere una testarda battaglia contro la stupidità e l’omologazione, vuole trasmettere al figlio, quanto ha di più prezioso: la cultura. È la cronaca di due vite che scoprono la forza e la fragilità del loro legame. Il filo che li unisce è la poesia: un appassionato excursus letterario tra Sofocle, Euripide, Archiloco e Saffo. Una riflessione sull’esistenza sull’idea del Bello e del Sublime, sospesa tra ricordi e desideri. Perché non importa quanto si vive, ma con quanta luce dentro.

Domenica 12 marzo 2023, ore 18.00, “DELL’AMORE, LE GIOIE E GLI INGANNI” con Giuliana Colzi, Andrea Costagli, Dimitri Frosali, Massimo Salvianti, Lucia Socci, regia Ugo Chiti, produzione Arca Azzurra.

Giocare con le più grandi novelle del ʼ300, Il Decameron di Giovanni Boccaccio e I Racconti di Canterbury di Geoffrey Chaucer, e costruire uno spettacolo di schermaglie amorose, di racconti di burle, di intrighi e di beffe, così vicine al pubblico da riconoscerle come proprie. Grazie all’adattamento operato da Ugo Chiti e alla sua collaudata capacità di giocare con il linguaggio dei grandi maestri del passato, con la volontà di parlare così vicino al cuore da far immaginare che queste storie sia la nostra memoria a farle scaturire.

Sabato 1 aprile 2023, ore 21.00, “FAME MIA QUASI UNA BIOGRAFIA” di e con Annagaia Marchioro in collaborazione con Gabriele Scotti regia di Serena Sinigaglia produzione Agidi. Premi: L’Alba che verrà 2016, Giovani Realtà del Teatro 2015 dell’Accademia dell’Arte. Drammatica Nico Pepe di Udine.

La fame è un sentimento universale, ovviamente, non solo di cibo, ma di storie, d’amore, di vita. Uno spettacolo comico e poetico che parla di cioccolato e di desideri, di ossessioni e di denutrizioni. Un percorso di formazione, alla ricerca di sé, ispirato a un romanzo di Amélie Nothomb con cui ha in comune la crudele ironia. Un inno alla vita dedicato a tutte quelle persone che non credono di bastarsi per essere felici. Il lieto fine, seppur sbilenco e imperfetto, sopraggiunge e ci conforta: si può trovare un senso a questa vita “anche se un senso questa vita non ce l’ha”.

Inizio prevendita abbonamenti mercoledì 16 novembre. (I prezzi di abbonamenti e biglietti sono gli stessi dell’anno passato) lunedì e mercoledì 10:30-12:30; venerdì 17:30-19:30

Prevendita on line singoli spettacoli a partire da lunedì 28 novembre https//salvini.adarte.18tickets.it Vendita dei biglietti a teatro a partire da 7 giorni prima dello spettacolo, il lunedì, mercoledì (10 e 30-12 e 30) e venerdì (17 e 30-19 e 30). Il giorno precedente lo spettacolo (ore 17:30-19:30); il giorno dello spettacolo (ore 10:30- 12:30 e 16:00 – 18:00). Info e prenotazioni 350 038 26 85.

 

La Mandragola
Palestra Lifestyle Pitigliano
Parafarmacia
Podere Bello
Distributore Agip Dondolini
Monica Lavazza
Locanda del Pozzo Antico
Maremmama'
Lombardelli Arredamenti
Bar Il Golosone
Pelletteria Grifoni
Unipol Sai Assicurazioni
Tisi Fotografia
Kaloroil