Seconda guerra mondiale

33-piti-con-resti-bombardamento

Il bombardamento di Pitigliano

Il 7 giugno 1944 alle ore 18.36, diciotto B 25 del 310° US Bomber Group al comando del capitano H. R. Browser, sganciarono varie bombe da 500 libbre per colpire il ponte sul torrente Meleta sotto Pitigliano. Gli ordigni caddero sull’accesso est del ponte, ma alcuni centrarono il paese. Gli equipaggi riportarono che il ponte […]
Pubblicato il 7 giugno 2017
A destra, con alcuni commilitoni, Alberto Paoli

Un pitiglianese in Russia

Questa è la storia del militare Alberto Paoli, cittadino pitiglianese inviato dal regime fascista in Russia con migliaia di altri giovani, dopo l’aggressione nazista all’Unione Sovietica. Alberto Paoli, figlio di Giuseppe (cl. 1865) e di Francesca Dainelli (cl. 1879), nacque a Pitigliano il 14 febbraio del 1920 ed era il penultimo figlio di una famiglia numerosa, […]
Pubblicato il 13 marzo 2017
Veduta di Roccastrada (Fonte Wikipedia)

Roccastrada: Marzo-Luglio 1944

Da qualche anno in Maremma, in occasione della Giornata del Ricordo, si accende una polemica su una fantomatica “foiba” a Roccastrada, più precisamente fra il territorio di questo comune e quello di Civitella Marittima, in località Aratrice, dove sarebbero stati gettati dai partigiani i corpi di alcuni repubblichini uccisi tra il maggio e il luglio […]
Pubblicato il 7 marzo 2017
Carlo Benocci

Carlo Benocci

Nato a Sorano il 30 agosto del 1922 da una famiglia di braccianti, iniziò la sua formazione culturale studiando per due anni nel seminario vescovile di Pitigliano dal quale uscì nel 1936. Tornò a vivere a Sorano in seno alla sua famiglia e dopo qualche anno fu assunto al lavoro come impiegato presso l’esattoria comunale. […]
Pubblicato il 28 febbraio 2017
16729602_1249735211776719_1744619275_n

13 Giugno 1944-Il prezzo della libertà

Gli uomini hanno bisogno di momenti speciali per mostrarci il loro valore. Le donne sono spinte dall’amore, sempre. Così valutava il suo percorso di vita Angiolina Lazzerini Verzichelli. Le mani appena appoggiate alla carrozzina che accoglieva, infermo, il marchese Niccolò Ciacci. Una quiete irreale era palpabile, in quel momento, nel grande raffinato studio al piano […]
Pubblicato il 13 febbraio 2017
Vecchia foto di Manciano

Tra letteratura e storia con i racconti di Gileo Galli

1944: Leonella Leoni, staffetta partigiana e Valeriano Contrucci, carabiniere scomparso nel Comune di Manciano Ho letto con grande piacere e interesse i racconti del mancianese Gileo Galli, raccolti nel volume “Anni di guerra”, edito dalla Nuova Fortezza di Livorno nel 1994. Il libro mi fu donato da Lilio Niccolai, sindaco di Manciano fra gli anni […]
Pubblicato il 8 febbraio 2017
Leonardo Madoni

In ricordo di Leonardo Madoni: Medaglia d’oro al Valore Militare

Leonardo Madoni nacque a Manciano il 20 novembre 1912. Nell’ottobre 1933, al momento della chiamata al servizio di leva, fu arruolato nella Regia Marina e ammesso al Corso Ufficiali di complemento. Nel 1935 conseguì la nomina a Guardiamarina ed ebbe la prima assegnazione e imbarco sul cacciatorpediniere Borea. Nello stesso anno fece domanda per frequentare […]
Pubblicato il 7 febbraio 2017
Roccalbegna

La strage di Roccalbegna: 11 giugno 1944

La mattina del 9 giugno 1944, presso il mulino di Aristotile Pollini, nel Comune di Roccalbegna, fu distribuita la farina a pagamento alla popolazione su preciso ordine dei partigiani della Formazione “Alta Maremma”, distaccamento di Roccalbegna comandato da Sante Bindi. Alessandro Denci si avviò verso il mulino in compagnia della figlia Amabile per prenderne la […]
Pubblicato il 6 febbraio 2017
Vecchia foto di Manciano

Ricordi del tempo di guerra

Petriccio Rosso è un casale nella zona di Montauto. Oggi, vestito di un colore rosso aranciato e munito di ogni confort, accoglie facoltosi clienti che vogliono sperimentare l’ebrezza di attraversare la selvaggia Maremma in sella a un cavallo. Per me e la mia famiglia rimarrà sempre la penultima tappa di un esodo iniziato con il […]
Pubblicato il 4 febbraio 2017
16521855_1243309165752657_1736512488_n

Miti di Maremma: il “Tenente Gino”

“Vi rimando vostro figlio, con la convinzione che i partigiani sono uomini che combattono per una fede e un ideale…[1]” Era Gino soldato di gran stile Forte e dotato di tanto coraggio Ma di animo e di cuore molto umile, Giusto e nemico di ogni brigantaggio, Sol per la libertà prese il fucile, Ma tradito […]
Pubblicato il 4 febbraio 2017
Le chicche del borgo
Locanda del Pozzo Antico
Maremmama'
Lombardelli Arredamenti
Bar Il Golosone
Pelletteria Grifoni
Unipol Sai Assicurazioni
Tisi Fotografia
Guide turistiche-ambientali Sorano