Le domeniche della Gestalt

48357275_2163291677071258_1849053158311985152_nA gennaio a Pitigliano inizierà un corso per approfondire la propria conoscenza di sé, che si svolgerà tra gennaio e marzo 2019. L’idea di base è l’approccio della psicologia della Gestalt – da qui il titolo Le domeniche della gestalt – che è un corrente psicologica incentrata sui temi della percezione e dell’esperienza. Questa teoria è nata e si è sviluppata agli inizi del XX secolo in Germania, poi negli Usa. In pochi termini sembra che voglia incoraggiare un contatto consapevole e autentico con gli altri e con se stessi, facilitando un adattamento creativo con l’ambiente. Il percorso prevede otto incontri da due ore ciascuno, che si svolgeranno la domenica (dalle 15,00 alle 17,00) e hanno come obiettivo quello di potenziare le risorse personali, acquisire conoscenze per comunicare e ascoltare attivamente, gestire gli stati emotivi, l’ansia, lo stress, ridefinire in positivo i conflitti.
Gli incontri saranno condotti da Cinzia Tagliaferri (Gestalt counselor) e Luca Rivetti (Gestalt counselor). Per approfondire l’argomento abbiamo fatto qualche domanda all’ideatrice degli incontri Cinzia Tagliaferri.

Da cosa deriva il bisogno di fare degli incontri per conoscersi di più?
Gli incontri (i piccoli work shop) sono un percorso di crescita personale per ogni individuo. Forniscono tecniche e strumenti che permettono di imparare a comunicare in modo più efficace, ad approfondire la conoscenza del linguaggio non verbale, a potenziare le risorse personali, a gestire gli stati emotivi.

Quale senso possiamo dargli nel nostro paese?
Nel nostro paese vogliamo offrire un luogo e una vera e documentabile professionalità che ancora non c’è. I work shop di gruppo aiutano a capire la bellezza della condivisione anche a livello emozionale e l’importanza di avere una specie di valigetta di attrezzi per sviluppare un adattamento sano e creativo con se stessi e con l’ambiente. Sdrammatizzando l’idea che queste esperienze di crescita individuale sono necessarie solo ai malati di mente.

Da quando e come ti sei avvicinata a questo tipo di approccio psicologico? E in cosa consiste essenzialmente?Mi sono formata a Roma presso Scuola S.I.G. http://www.sigroma.com/ “Società Italiana di Gestalt” in Terapia della Gestalt per Counselling e Psicoterapia della Gestalt come Counselor di Gestalt Psicosociale esperta in Comunicazione e gestione delle Risorse Umane. A Pitigliano 10 anni fa avevo creato la MA.GE maremma Gestalt che era una associazione succursale della S.I.G la scuola di Roma. Abbiamo fatto qui, con i colleghi di Roma, stage, work shop rilasciando crediti formativi ECM. Il primo Work shop fu quello della Seduzione Expres e  ne parlò anche il Messaggero in prima pagina. Il Comune di Pitigliano infatti ricevette tante telefonate dall’Ansa che chiedeva informazioni sull’evento. Ma la direttrice della scuola di Roma è morta e io ho abbandonato. Ho continuato però nel tempo con incontri individuali, di gruppo, work shop, anche al  liceo di Sorano e di Manciano, anche con i negozianti di Pitigliano… Poi mi sono fermata ma ora ho voglia di  ricominciare!

Come si svolgeranno gli incontri?
Il programma è sviluppato da gennaio a marzo e prevede 8 incontri. Si svolgeranno nel Bed and Breakfast La casa dei carrai via san francesco 54 sempre di domenica dalle 15 alle  17. Ognuno è libero di scegliere se frequentare tutto il percorso formativo o scegliere di partecipare all’argomento in programma che preferisce.

Qualche informazione sull’altro formatore?
Luca Rivetti è un Counselor di Gestalt che vive a Sorano e lavora da molto tempo nel territorio. Ha una formazione uguale alla mia, si è specializzato a Torino presso l’istituto di Bioenergia in Terapia della Gestalt per Counseling e Psicoterapia. La formazione di entrambi è stata fatta in Scuole riconosciute dal Miur ed entrambi iscritti presso il CNCP (Coordinamento nazionale Counselor). Il desiderio di mettere insieme le competenze e la passione, è stato quasi immediato. Pitigliano e Sorano si avvicinano con la Gestalt! La Gestalt infatti non è solo una psicoterapia, ma è anche un modo di vivere e di sentire.

48363193_2163291817071244_661033172372291584_n

Le chicche del borgo
Locanda del Pozzo Antico
Maremmama'
Lombardelli Arredamenti
Bar Il Golosone
Pelletteria Grifoni
Unipol Sai Assicurazioni
Tisi Fotografia
Guide turistiche-ambientali Sorano