Buon Compleanno Giubbonai (40 e non sentirli)

Era il 1981 quando nella bottega di “Tonino i Barbiere”, nasce la Compagnia di Teatro amatoriale “I Giubbonai”. Non nasce lì per caso visto che Tonino il Barbiere, alias Antonio Valentini, è stato uno dei fondatori e uno dei più grandi attori della Compagnia. Nasce così una storia lunga quattro decenni fatta di teatro, di successi, di sfide, di risate e di momenti meno allegri proprio come succede in una famiglia. Una storia scritta rimanendo sempre coerenti con quella che era l’idea iniziale e cioè, portare sul palco la Lingua Pitiglianese, mantenendo sempre l’attività del teatro lontana dalle logiche commerciali per non tradire quella inclinazione genuina verso le tradizioni locali che da sempre è l’obiettivo della Compagnia.

270155176_4269247676513141_7211276391092504974_n

Nel tempo i Giubbonai sono diventati un’istituzione culturale, a cui il nostro paese deve molto, che ha fattivamente contribuito a formare/avvicinare tante generazioni al teatro. Quarant’anni sono la tappa considerevole di una esperienza teatrale che a Pitigliano, ed in tutto il territorio circostante, ha avuto un importante valore socioculturale.
Il nostro paese è una vera e propria fucina di talenti e appassionati che sono riusciti da soli ad imparare l’arte della recitazione, regalandoci straordinari spettacoli che da 40 anni hanno conquistato il pubblico locale e non solo, basti ricordare i tantissimi premi ricevuti dai Giubbonai in tutta Italia nel corso di questi anni. Gli ultimi, in ordine di tempo, sono quelli ricevuti alla rassegna “Grosseto Ridens” del 2017 con la commedia   “I Merlu e la Saetta” di Luigi Bisconti: migliore Spettacolo, migliore attore protagonista (Luigi Bisconti), migliore attore non protagonista (Dario Desideri) e altre nomination. Insomma, un trionfo di tutta la Compagnia. Cultura, spettacolo, tradizione: questo sono i Giubbonai. Un gruppo straordinario composto da attori sul palco e tecnici dietro le quinte uniti in un unico obiettivo: regalarci allegria! Lo fanno da 40 anni senza alcun compenso mettendo a disposizione il loro tempo e lo fanno divertendosi. Sembra strano in questo mondo così avido e calcolatore, ma è così.
Avrebbero voluto organizzare una grande festa per questo importante anniversario e riunire i tanti amici con cui i Giubbonai hanno condiviso questo viaggio, anche quelli che oggi sono lontani da Pitigliano. Purtroppo, la pandemia li ha costretti a rivedere i loro piani. Ma non si sono persi d’animo, non hanno voluto celebrare in silenzio questa tappa e il 26 dicembre erano lì, pronti sul palco, per regalarci ancora momenti di raffinata e spensierata allegria.
Il 26 dicembre, infatti, alle ore 17.00 presentato da un fantastico Paolo Mastracca è andato in scena al Teatro Salvini di Pitigliano lo spettacolo “Buon Compleanno Giubbonai”. Una rappresentazione delle scene più divertenti scelte tra alcune commedie recitate dalla compagnia nel corso dei suoi 40 anni di attività. Prima dello spettacolo sono intervenuti Stefano Renzi, uno dei fondatori della compagnia, il Sindaco Giovanni Gentili ed è pervenuto il messaggio di auguri e di congratulazioni della Banca Tema .
Un vero e proprio successo. Uno straordinario medley di divertimento allo stato puro fatto con semplicità ma allo stesso tempo con una straordinaria capacità interpretativa. Un evento unico e originale che ha saputo raccontarci un pezzo di storia della Compagnia attraverso le commedie. Un momento di festa per tutte le persone che, in scena o dietro le quinte, sono state e sono ancora oggi la linfa vitale dei Giubbonai.

Per celebrare l’anniversario, non poteva mancare un premio, ed il premio c’è stato. I Giubbonai e l’Amministrazione Comunale hanno conferito a Margherita Franci, storica attrice della compagnia, il premio alla carriera “Per la ricchezza interpretativa e la sua naturalezza recitativa”. Un premio meritatissimo. Ma il momento più toccante ed emozionante è stato il finale quando, dopo l’ultima scena, i Giubbonai hanno reso omaggio a tutti i componenti della compagnia che non ci sono più.
Un ricordo molto commovente e mentre nel teatro risuonavano i nomi di chi non è più tra noi, tutti si sono alzati in piedi, attori, tecnici, pubblico, per onorarli, ed a ogni nome applausi e lacrime.

I Giubbonai sono anche questo, una vera e propria famiglia.

270160339_4269247476513161_7805749598262624798_n

Per finire, siccome ai saluti finali riecheggiava nel teatro la musica del film “Polvere di Stelle”, la famosa “Ma ‘ndo vai se la banana non ce l’hai”, ho pensato di riscriverne il testo per omaggiare questa nostra grande Compagnia.

“Ma ‘ndo vai stasera ci so’ i Giubbonai
una serata c’ade’ tutta ’na risata.
Ma ‘ndo vai stasera ci so’ i Giubbonai
viene con me annamoli a vedè
viene anche te a ride ‘nsieme a me”

Grazie di tutto Giubbonai.
A presto.

La Mandragola
Palestra Lifestyle Pitigliano
Parafarmacia
Podere Bello
Distributore Agip Dondolini
Monica Lavazza
Locanda del Pozzo Antico
Maremmama'
Lombardelli Arredamenti
Bar Il Golosone
Pelletteria Grifoni
Unipol Sai Assicurazioni
Tisi Fotografia
Kaloroil